lunedì 23 novembre 2015

"Il pensiero religioso di una poetessa inglese del secolo XIX- Emilia Giovanna Brontë" di Giorgina Sonnino

"Alla poesia, alla solitudine, alla libertà"

(dedica di Giorgina Sonnino sul frontespizio del suo libro...come resistere? *_*)

Ciao a tutti! ^^

Dopo lo splendido "Tre anime luminose tra le nebbie nordiche-Le sorelle Brontë" non potevo non leggere anche il secondo titolo della collana Windy Moors che la casa editrice Flower-Ed ci ha regalato...soprattutto considerando che è scritto dalla stessa Giorgina Sonnino (che non capisco come possa essere sconosciuta nella sua patria, vista la penna sopraffina *_*) ed è un saggio dedicato alla mia poetessa preferita: Emily Brontë!





Questo piccolo saggio (40 pagine ebook, si legge davvero in poco tempo) pone l'accento sulla spiritualità della poetessa inglese, facendo riferimento soprattutto alle sue poesie e ad alcuni aneddoti sulla sua vita raccontati dalla sorella Charlotte. 
Emerge un ritratto mistico di Emily, che al contrario di quanto credessero i suoi detrattori (che per fortuna avevano cessato di esistere già nei primi anni del '900, quando questo saggio fu scritto) non  credeva che tutte le cose fossero Dio (come i panteisti), ma semplicemente che Dio fosse in tutte le cose.

"Dio è legge, equilibrio, ordine universale. Il male non è un'altra legge che gli si contrapponga, non è che un'idea negativa, un disordine, un disquilibrio che necessariamente tende a ricomporsi. Fare il bene dunque è una necessità, e facendolo, ci avviciniamo a Dio. E dopo la morte? Siccome nulla si distrugge in natura resteremo ancora nell'universo, ossia in Dio".

Per la nostra vita spirituale avremmo tanto da imparare da questa ragazza solitaria, che conobbe nella sua vita poco più che i suoi parenti e la sua eterna amica, la brughiera solitaria sferzata dal vento, che sola la faceva sentire libera e autenticamente se stessa.
Sono grata a Giorgina Sonnino per queste stupende riflessioni, e alla Flower-Ed per averle riportate alla luce...che dire? Se amate Emily non potete perderlo ^^ 


Vi lascio la mia poesia preferita tra le tante, stupende, di questa sublime poetessa!


Più felice sono quando più lontana
porto la mia anima dalla sua dimora d'argilla,
in una notte di vento quando la luna brilla
e l'occhio vaga attraverso mondi di luce
Quando mi annullo e niente mi è accanto
né terra, né mare, né cieli tersi
e sono tutta spirito, ampiamente errando
attraverso infinite immensità.

Titolo: "Il pensiero religioso di una poetessa inglese del secolo XIX- Emilia Giovanna Bronte" 
Autore: Giorgina Sonnino
Editore: Flower-Ed
Voto: da oggi in poi per i libri delle sorelle Brontë e quelli che parlano di loro è omesso per rispetto alle altre opere, che mai potrebbero reggere il confronto per il mio essere troppo di parte xD

Lo trovate in ebook per ora, ma suppongo arriverà presto anche la versione cartacea! ^^

Nessun commento:

Posta un commento