venerdì 1 gennaio 2016

Bilancione letterario del 2015...1#


Ciao a tutti! ^^

Innanzitutto tantissimi auguri di buon 2016! <3
Spero che questo primo giorno dell'anno sia stato sereno, e che anche gli altri 365 lo siano ( visto che è bisestile! ^^). A me questo numero sta simpatico "a pelle", vedremo se si rivelerà positivo come spero! xD

Eccoci poi alla recensione del libro che è riuscito, pur essendo uno degli ultimi che ho letto quest'anno, a conquistare la medaglia d'oro del 2015...

"Mogli e figlie" di Elizabeth Gaskell




Trama:


Il romanzo è ambientato nella prima metà dell'800, in un placido paesino inglese (che sembrerebbe fuori dal mondo se non vi fossero alcuni sporadici riferimenti a Londra! xD) e la trama è davvero molto semplice: Mr. Gibson, medico vedovo e padre della dolce Molly, decide di risposarsi con una vedova che ha a sua volta una figlia adolescente, la vivace Cynthia (che per tutto il tempo ho pronunciato "Cinzia", scoprendo poi grazie alla miniserie che la pronuncia corretta è il più gradevole "Sintia" xD). Le due ragazze diverranno amiche, e loro vicende si intrecceranno a quelle dei compaesani: in particolare i membri della famiglia nobile della zona (venerati quasi quasi come divinità nel loro Olimpo delle "Torri" xD), un gruppo di immancabili e spettegolanti vedove e zitelle e i due figli di un proprietario terriero di antica stirpe, Osborne e Roger Hamley.

Recensione


Lo ammetto, ho comprato Mogli e figlie solo perché ormai di Elizabeth Gaskell ho quasi tutti i libri e volevo aggiungere un altro tassello alla collezione, e poi perché adoro la casa editrice Jo March xD Però, conoscendo la prolissità dell'autrice (di cui ho risentito soprattutto in Gli innamorati di Sylvia) e leggendo una trama così semplice ed essenziale, non mi aspettavo molto...e invece mi sono trovata tra le mani un libro a dir poco stupendo! *_*
Non lasciatevi dunque scoraggiare dalla trama scarna: è vero che gli avvenimenti veri e propri sono pochi perché la narrazione è dominata dalle relazioni tra i personaggi (con tutti i conseguenti pettegolezzi, una forte introspezione, sentimenti intensi e ben descritti...) ma il tutto non è mai pesante, perché sempre condito da brio e leggerezza. Tuttavia ciò che più mi ha colpita in questo romanzo e mi ha spinta a premiarlo è il suo essere costituito non di personaggi, ma di vere e proprie "persone", che non agiscono mai secondo schemi romanzeschi precostituiti ma sono imprevedibili e volubili, un misto di bene e male, gentilezza e meschinità, proprio come ciascuno di noi.
Per esempio basterebbe un tocco appena meno esperto per fare dell'irritante nuova Mrs. Gibson (madre di Cynthia) la tipica matrigna che tende a maltrattare la figliastra all'insaputa del padre quasi assente: invece in molte occasioni la fine penna di Mrs Gaskell ci parla di una donna sicuramente un po' meschina e opportunista, ma anche gravata da tanti anni di povertà e sinceramente desiderosa di conquistare l'affetto della figliastra. Allo stesso modo la dolce Molly, a prima vista un vittorianissimo "angelo del focolare" fatto e finito, è capace di atti di coraggio anticonvenzionali e al limite dell'eroismo per i dettami dell'epoca...Per non parlare di Cynthia, che da prototipo dell'oca giuliva destinata alla "perdizione" (sempre vittorianamente parlando xD) è dipinta invece come una ragazza che ha fortemente risentito della perdita del padre e della scarsa cura di sua madre, e ha per questo sviluppato un continuo bisogno di piacere ed essere nelle grazie di chi le è intorno. Alla fine è lei il personaggio che fa più tenerezza, almeno a me, e in alcuni punti mi sono anche un po' immedesimata in lei (per quanto Molly mi sia più affine caratterialmente xD).
Anche i "padri e i figli" sono caratterizzati splendidamente, ma ammetto di non essere riuscita a farmi piacere in modo particolare nessuno di loro...forse perché anche loro sono troppo umani, con i loro pregi e i loro difetti, e tutto sommato gli uomini perfetti di Jane Austen e di altre scrittrici inglesi mi fanno sognare di più! xD
Insomma, mi sono affezionata a questi personaggi e li porterò nel cuore davvero a lungo...cosa si può chiedere di più a un romanzo? <3
Come molti di voi già sapranno purtroppo è incompiuto :( La Gaskell morì improvvisamente senza avere il tempo di ultimarlo...Ma non temete: l'editore era stato informato del finale, e alcune pagine scritte di suo pugno in fondo al volume lo svelano. Certo, un riassunto non sostituisce neanche lontanamente le splendide pagine con cui la Gaskell avrebbe concluso la storia...ma sicuramente è meglio che restare a far congetture per sempre xD
Insomma, se amate l'autrice lo adorerete, ma anche se non la conoscete potete iniziare a leggerla da questo libro, per me il suo più bello (ebbene sì, nella mia personale classifica supera anche Nord e Sud! xD)


Bene, con questo libro concludo la mia classifica e saluto definitivamente il 2015...Dopotutto mi piace che il libro più bello letto quest'anno sia incompiuto: i personaggi stanno continuando a vivere nella mia mente più di quanto facciano quelli dei libri con un finale perfettamente compiuto, e mi ricordano che anche noi abbiamo ancora una storia tutta da scrivere, con 365 pagine a disposizione! ^^

Buon 2016 a tutti <3







4 commenti:

  1. Ecco un'autrice di cui ho acquistato ogni romanzo (o quasi) sulla fiducia... e di cui ancora non ho letto nulla *_* che scandalo, lo so! Dopo Shirley della nostra amata Charlotte credo proprio sarà il suo turno, ma partirò da Nord e Sud dato che è quello che mi attende da più tempo (e poi, fattore da non sottovalutare, non vedo l'ora di guardarmi la serie tv ^^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nord e Sud pure è bellissimo! *_* La miniserie la vidi quando ancora non era stato tradotto il libro e merita davvero, a tratti l'ho anche preferita :D Sai che la ridaranno su LaEffe a fine gennaio? ^^

      Elimina
    2. In realtà ho il cofanetto preso secoli or sono ^^' sono sempre ottimista, ma tra libri e serie tv non dovrei più uscire di casa per stare al passo XD

      Elimina
    3. A chi lo dici!! xD Sono alla quarta stagione di Downton Abbey, e nonostante la deriva da soap opera che sta prendendo continua a piacermi...penso leggerò anche la sceneggiatura pubblicata da Neri Pozza! xD

      Elimina