lunedì 9 maggio 2016

Scrittrici nella brughiera #11 Pearl Buck


Ciao a tutti! ^^

Con questa nuova puntata di Scrittrici nella brughiera ho deciso di lasciare per un po' i rassicuranti salotti europei e americani per condurvi in un posto decisamente più esotico che, grazie ai miei studi in Relazioni internazionali a indirizzo asiatico, ho avuto modo di conoscere e approfondire...L'Estremo Oriente! ^^
In questo lungo viaggio ci farà compagnia una scrittrice molto prolifica che nel 1938, a soli 46 anni, è stata addirittura insignita del Premio Nobel per la Letteratura...Pearl Buck!




Nata nel 1892 negli Stati Uniti, da bambina si trasferì in Cina con i genitori (missionari presbiteriani), restandovi fino a 18 anni. Dopo una breve parentesi di studio negli Stati Uniti tornò nuovamente in Cina insieme al primo marito, per insegnare Letteratura all'Università di Nanchino. Nel 1935 divorziò e si stabilì poi negli Stati Uniti con il secondo marito: proprio in questi anni si dedicò maggiormente all'attività letteraria e conseguì il Nobel.
Durante la Rivoluzione Culturale attuata da Mao Zedong e dal suo regime Comunista fu accusata di "imperialismo culturale americano" e con suo grande dolore le fu impedito di tornare in Cina. Fu anche per questo sempre molto critica nei confronti del regime di Mao, e proprio contro di lui si scagliò nel romanzo Satan never sleeps, del 1962, da cui è stato anche tratto un film.
Purtroppo i suoi ultimi anni di vita furono segnati da molte difficoltà economiche e isolamento:
Piccola curiosità: il suo nome cinese era Sai Zhenzhu! ^^ Forse non tutti lo sanno ma data la difficoltà dei cinesi nel pronunciare nomi stranieri a chi si reca stabilmente in Cina viene attribuito un nome cinese che somigli, nella fonetica o nel significato, al nome originario...Il mio è Zhu Kangmei e mi fu dato dalla mia insegnante di grammatica in Cina! ^^ (ok, chiusa la parentesi autobiografica xD)

Pearl Buck fu dunque una donna dalla vita insolita e avventurosa, che ebbe inoltre il privilegio, all'epoca concesso a pochi, di vivere e raccontare un mondo misterioso come quello cinese con occhi occidentali, offrendoci una prospettiva unica.
Non so perché oggi sia così trascurata: per quanto molto ancorati al periodo storico (cinese e non) in cui si trovò a vivere, credo che i suoi libri contengano tematiche ancora incredibilmente attuali.

La sua produzione letteraria conta una quarantina di romanzi e svariati saggi e racconti, solo una minima parte dei quali è stata tradotta in italiano e un'ancor più infinitesimale parte risulta tuttora facilmente reperibile, almeno in nuove edizioni: scavando in mercatini, negozi e siti di libri usati invece è molto facile imbattersi in vecchie copie pubblicate dal secondo dopoguerra agli anni '80, periodo in cui probabilmente la Buck riscosse nel nostro Paese maggiore fortuna letteraria.
Io spero che, come per tante scrittrici semi-dimenticate, possa tornare anche il suo momento perché per quanto io abbia letto ancora solo una parte infinitesimale della sua produzione, la trovo una scrittrice suggestiva e meritevole *_*
I romanzi alternano vicende ambientate in una Cina di cui mostra il volto più "intimo" e "popolare" a storie ambientate in America, e come al solito partirò da quelli che ho letto e dai più famosi, passando per quelli che sono riuscita a reperire e che ancora si trovano nell'usato, per finire poi con quelli che ormai sono probabilmente irreperibili ovunque.


1) Vento dell'Est, vento dell'Ovest


Questo libro mi fu consigliato per la prima volta dal mio professore di Storia della Cina all'Università, ma l'ho letto solo molti anni dopo! Credevo fosse un romanzo, invece si tratta di una raccolta di tre racconti (di cui tuttavia il primo è il più lungo e interessante) che hanno tuttavia un denominatore comune: lo scontro tra Oriente e Occidente che si verificò prepotentemente all'inizio del '900, quando i valori occidentali fecero irruzione nella fino ad allora chiusa e quasi inviolata società cinese. Ecco che allora donne con i piedi fasciati (questo feticismo tutto cinese dei piedi piccoli mi ha sempre fatta rabbrividire o_O), educate fin dalla nascita al solo scopo di compiacere il futuro marito, finiscono con l'essere disprezzate dagli emancipati mariti che hanno studiato all'estero e si sono lì innamorati di straniere dalla personalità spiccata, che sembrano provenire da un altro pianeta. Toccante e molto istruttivo...per chi pensa che un tempo le donne europee fossero maltrattate! xD



2) La dea fedele

Questo secondo (e ultimo finora, dovrò rimediare xD) libro che ho letto dell'autrice appartiene invece a una corrente totalmente opposta al primo: infatti si tratta di un romanzo ambientato nella "seconda patria" di Pearl Buck, cioè gli Stati Uniti. La protagonista Edith, rimasta vedova a 43 anni, non sa più cosa fare della sua vita (che ruotava solo intorno al marito e ai figli), finché non incontra un uomo che le fa nuovamente battere il cuore...peccato che abbia 20 anni meno di lei!
Questa potrebbe essere l'ennesima storia d'amore ostacolata dalla grande differenza d'età tra i protagonisti, ma il talento della Buck lo rende, più che un libro d'amore, un libro sull'amore, in cui questo sentimento viene sublimato, sviscerato, analizzato.




3) La buona terra

Questo è il libro probabilmente più famoso di Pearl Buck e quello che le valse il Nobel. Il tema centrale è la vita patriarcale dei contadini cinesi, con tutte le sue millenarie tradizioni. Sarà il prossimo che leggerò dell'autrice *_*










4) Cielo cinese

Questo l'ho trovato in un mercatino dell'usato! Due medici americani prestano servizio in un ospedale cinese durante la guerra civile che vide contrapporsi Mao Zedong e i suoi rivali del Kuomintang. Sono sicura che mi piacerà ripercorrere un pezzo di Storia della Cina che ho studiato attraverso gli occhi di questa brava romanziera, e chi ancora fosse a digiuno di Storia e cultura cinese potrebbe trovarlo piacevole e istruttivo!





5) La saggezza di Madama Wu

Anche questo l'ho trovato in un negozio dell'usato! Madama Wu, nonostante la non ancora avanzata età, decide di procurare una concubina più giovane e avvenente al marito. Uno spaccato di cultura cinese davvero interessante!









6) Le ragazze di Madame Liang

Come i due precedenti, anche questo è frutto di un paziente lavoro di scavo tra i "fossili" delle librerie dell'usato xD  Madame Liang, cinese tradizionalista che tuttavia intuisce che qualcosa nel paese sta cambiando, manda le sue figlie a studiare in America cambiando per sempre la loro vita. Ritroviamo qui il tema dello scontro antico/moderno tanto caro a Pearl Buck.







7) Questo indomito cuore

Udite udite, questo libro si trova addirittura nuovo! Infatti la Sonzogno lo ha pubblicato l'anno scorso ed è quindi tranquillamente disponibile un po' ovunque. La protagonista, Susan, che vive in America negli anni Trenta, ha qualcosa di diverso dalle altre donne: oltre a eccellere in tutte le arti tipicamente "femminili" è infatti un'artista capace di modellare alla perfezione il marmo. Ma le toccherà operare una difficile scelta tra famiglia e carriera artistica...riuscirà a rinunciare a una parte della sua personalità?
In questo libro Peral Buck mette per un attimo da parte le vicende cinesi per concentrarsi sull'interiorità di una donna (un po' come in La dea fedele) e sono proprio curiosa di vedere quale sarà il risultato finale! *_*



8) Un'eterna meraviglia

Anche questo fresco fresco di stampa, è giunto a noi in modo piuttosto singolare: pare infatti che, dopo esser stato trafugato mentre la Buck lo scriveva durante i suoi ultimi anni di vita, sia stato fortuitamente ritrovato da una donna nella casa piena di cianfrusaglie che aveva acquistato. Il manoscritto era firmato ed è stato autenticato da uno dei figli della Buck quindi, per quanto misterioso sia il modo in cui è tornato alla luce, è sicuramente autentico! ^_^
Protagonista è un ragazzino dall'intelligenza eccezionale che si troverà ad affrontare nella sua vita diverse esperienze che lo forgeranno e porteranno alla maturità. Sembra un tipico romanzo di formazione, insolito nella produzione dell'autrice...neanche a dirlo, sono curiosa e voglio leggerlo presto (non mi basterebbero 7 vite per tutti questi libri!! xD)


Ed ecco tutte le altre opere di cui sono venuta a conoscenza, ma che ancora non possiedo e credo si trovino solo scavando accuratamente tra i libri usati...evito di raccontarvi accuratamente tutte le trame altrimenti il post non finisce più xD E in verità la trama di molti è anche difficile da reprerire senza possederne una copia :S

9) Stirpe di drago
10) Il frutto mancato
11) La casa dei fiori
12) La famiglia dispersa
13) Il segreto di Natale (racconto)
14) Donna imperiale
15) L'esilio
16) L'amore di Ai- Uan
17) Ritratto nuziale
18) Figli
19) Lettera da Pechino
20) Fiabe Orientali
21) Uomini di Dio


Questo invece è l'elenco completo in lingua originale...come vedete mancano all'appello una metà abbondante di opere, che non mi risulta siano mai state tradotte in Italia!
Che miniera d'oro sarebbero, vista l'attuale passione per l'Oriente...spero che qualche casa editrice ci faccia finalmente caso ^_^

Romanzi:


East Wind:West Wind (1930)
The House of Earth The Good Earth (1931)
Sons (1933)
A House Divided (1935)
The Mother (1933)
All Men Are Brothers (1933), a translation of the Chinese classical prose epic Water Margin.
This Proud Heart (1938)
The Patriot (1939)
Other Gods (1940)
China Sky (1941)
Dragon Seed (1942)
The Promise (1943)
China Flight (1943)
The Townsman (1945) – as John Sedges
Portrait of a Marriage (1945)
Pavilion of Women (1946)
The Angry Wife (1947) – as John Sedges
Peony (1948)
The Big Wave (1948)
The Long Love (1949) – as John Sedges
The Bondmaid (1949), first published in Great Britain
Kinfolk (1950)
God's Men (1951)
The Hidden Flower (1952)
Come, My Beloved (1953)
Voices in the House (1953) – as John Sedges
Imperial Woman (1956)
Letter from Peking (1957)
Command the Morning (1959)
Satan Never Sleeps (1962; see 1962 film Satan Never Sleeps)
The Living Reed (1963)
Death in the Castle (1965)
The Time Is Noon (1966)
Matthew, Mark, Luke and John (1967)
The New Year (1968)
The Three Daughters of Madame Liang (1969)
Mandala (1970)
The Goddess Abides (1972)
All Under Heaven (1973)
The Rainbow (1974)
The Eternal Wonder, (believed to have been written shortly before her death, published in October 2013)

 Saggi



Is There a Case for Foreign Missions?, John Day (1932)
The Chinese Novel: Nobel Lecture Delivered before the Swedish Academy at Stockholm, December 12, 1938 (New York: John Day, 1939).
Of Men and Women (1941)
What America Means to Me (New York: John Day, 1943). Essays.
Talk about Russia (with Masha Scott) (1945)
Tell the People: Talks with James Yen About the Mass Education Movement (New York: John Day, 1945).
How It Happens: Talk about the German People, 1914–1933, with Erna von Pustau (1947)
with Eslanda Goode Robeson. American Argument (New York: John Day, 1949).
The Child Who Never Grew (1950)
The Man Who Changed China: The Story of Sun Yat-sen (1953)
For Spacious Skies (1966)
The People of Japan (1966)
To My Daughters, With Love (1967)
The Kennedy Women (1970)
China as I See It (1970)
The Story Bible (1971)
Pearl S. Buck's Oriental Cookbook (1972)

Racconti


The First Wife and Other Stories (1933)
Today and Forever: Stories of China (1941)
Twenty-Seven Stories (1943)
Far and Near: Stories of Japan, China, and America (1949)
"A Certain Star" (1957)
Fourteen Stories (1961)
Portrait of a Marriage (1961)
Hearts Come Home and Other Stories (1962)
Stories of China (1964)
Escape at Midnight and Other Stories (1964)
The Good Deed (1969)
Once Upon a Christmas (1972)
East and West Stories (1975)
Secrets of the Heart: Stories (1976)
The Lovers and Other Stories (1977)
Mrs. Stoner and the Sea and Other Stories (1978)
Ci vediamo presto con una nuova scrittrice nella brughiera! :*




Nessun commento:

Posta un commento