lunedì 16 gennaio 2017

"Romanzo siciliano", di Ann Radcliffe


Ciao a tutti! :D

Eccomi finalmente a recensire un romanzo che è tornato da poco sui nostri scaffali, cioè il goticissimo "Romanzo siciliano" di Ann Radcliffe!




Mi sono sentita quasi una profetessa quando è stato pubblicato questo libro, visto che ho dedicato alla sua autrice un post lo scorso Halloween lamentando proprio la scarsa reperibilità di molti suoi testi...ed ecco che ta daaan! La Beat pubblica di nuovo Romanzo siciliano! xD Spero che profezie simili mi capitino più spesso ahaha ^^ Trovate l'articolo dedicato all'autrice in questo post della rubrica Scrittrici nella brughiera!

Ma ora veniamo al libro. Ve lo dico subito: è gotico settecentesco allo stato puro. Quindi i detrattori del genere faranno bene ad astenersi dal leggerlo, pena intenso prurito alle mani per la voglia di picchiare l'autrice xD Ma chi invece, come me, si diverte a leggere questo tipo di libri troverà pane per i suoi denti! :D
Siamo in Sicilia (chi conosce un po' la Radcliffe sa che amava ambientare i suoi romanzi in Italia, terra che evidentemente solleticava l'immaginario romantico dei figli di Albione nel '700) e il Marchese di Mazzini, rimasto vedovo, lascia nel castello di famiglia le due figlie, per andare a spassarsela a Napoli con la nuova moglie e l'unico figlio maschio.
Giulia ed Emilia, questi i nomi delle due fanciulle, crescono sotto l'amorevole ala protettrice di una governante, la signora Menon, e nulla conoscono del mondo esterno, finché due elementi non giungono a turbare la loro quiete: il ritorno del padre e della matrigna, che imporrà loro di trasferirsi in un'ala del castello abbandonata da anni e abitata da misteriose presenze, e quello che era il peggior pericolo per una giovinetta in età da marito: l'amore.

Quando leggo un romanzo di Ann Radcliffe mi sento sempre un po' Catherine Morland di Northanger Abbey, la celebre parodia del gotico fatta da quel geniaccio di Jane Austen, e temo che questa nefasta immedesimazione sia alla base di più della metà del fascino che siffatte opere esercitano sul mio intelletto! xD Non è altrimenti spiegabile il fatto che io abbia divorato con passione un romanzo che, tutto sommato, è un cliché fatto carta e di cui fin dall'inizio avevo intuito il finale, ovviamente conquistato dai protagonisti a forza di pianti e svenimenti.
Però credetemi, nonostante le apparenze credo che questi libri siano molto più moderni, femministi e sovversivi di quanto un primo sguardo possa suggerire...vedono puntualmente nei padri dei tiranni da cui fuggire e fanno superare alle loro eroine ostacoli che avrebbero messo in difficoltà perfino Wonder Woman! xD
Perciò la morale è: fanciulle, non lasciatevi mai soggiogare da nessuno, ma inseguite i vostri sogni...anche se questo dovesse costarvi il fuggire di notte dal vostro castello, rinchiudervi in un convento e incappare nei banditi (sì, esattamente in quest'ordine xD)

Voto: 7/10
Titolo: Romanzo siciliano
Autore: Ann Radcliffe
Editore: Beat
N. Pagine: 205

sabato 31 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 1° posto


Buon ultimo giorno dell'anno a tutti! ^^

Oggi sono riuscita ad anticiparmi, evviva! xD
Così almeno potrete vedere chi si è beccato la medaglia d'oro del 2016 prima di iniziare le grandi abbuff...cioè, i cenoni di fine anno xD

Come vi dicevo ieri, è stato arduo scegliere chi piazzare al 1° posto, soprattutto perché Edith Wharton si è presa una parte del mio cuore, quest'anno...ma alla fine ho deciso di premiare un romanzo che mi ha deliziata dalla prima all'ultima parola, ed è stato per me la conferma di trovarmi di fronte a un autore di livello così eccelso da non esser secondo ai suoi più "blasonati" connazionali Tolstoj e Dostoevskij (che pure amo alla follia!).
Sto parlando del russo Ivan Goncarov, e del suo romanzo "Una storia comune"!



Perché...è una sorta di "prequel" al capolavoro dell'autore, "Oblomov" (leggetelo tutti!);
Perché... racconta benissimo il dissidio che tutti i sognatori vivono: saranno meglio i sogni, la Letteratura, i grandi ideali, oppure la realtà, la concretezza, il successo materiale?
Perché...uno dei suoi personaggi è a dir poco indimenticabile, sebbene non sia il protagonista!

Insomma, non perdetevelo, soprattutto perché è finalmente disponibile cartaceo dopo tanti anni di solo ebook. Grazie Fazi!
Trovate la recensione completa qui.


Bene, con questo splendido romanzo termina la mia classifica del 2016...sperando di averne una altrettanto ricca da presentarvi l'anno prossimo, vi do appuntamento con le altre rubriche (sono in arrivo altre recensioni! ^^) e auguro a tutti voi amanti della brughiera un 2017 ricchissimo di belle letture! :DD

Un bacione fortissimo! :*


venerdì 30 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 2° posto


Buongiorno a tutti! ^^

Siamo al penultimo giorno dell'anno e dunque al penultimo libro della classifica! ^^
In realtà ho invertito proprio da poco l'ordine degli addendi, perché questi due ultimi libri (un' autobiografia e un romanzo) sono abbastanza a pari merito ed è stato arduo scegliere il preferito, da collocare al primo posto.
Alla fine ho deciso di dare la priorità al romanzo soltanto perché, sebbene abbia letto tante splendide biografie quest'anno, resta comunque il genere letterario che preferisco e quando ne trovo uno davvero bello come quello che vedrete domani trovo giusto premiarlo :D

Ma torniamo all'autobiografia che si accaparra la comunque ottima medaglia d'argento della brughiera 2016... si intitola "Uno sguardo indietro", ed è stata scritta da Edith Wharton! ^^


Perché...la Wharton è una delle mie scrittrici preferite e leggerla raccontare di sé è stato magnifico, perché a tratti sembrava parlasse di me, perché c'è un capitolo, "Il giardino segreto", che ho sentito incredibilmente mio...Insomma, l'ho adorata!
La Elliot lo ha ristampata di recente, non lasciatevela sfuggire! ^^

Trovate la recensione completa qui.

A domani, con il libro che si aggiudica la medaglia d'oro 2016! ^^

giovedì 29 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 3° posto


Ciao a tutti! ^^

Woow è volata questa settimana! Siamo già al libro che si accaparra la medaglia di bronzo del mio 2016 letterario *_*
Allora, siete riusciti a indovinare? ^^
L'autrice è una mia vecchia conoscenza, Frances H. Burnett, che leggo da quando ero piccola (è suo il primissimo romanzo che lessi da bambina, La piccola principessa! ^^), ma il libro in classifica è del tutto nuovo in Italia poiché è stato pubblicato solo quest'anno da Astoria: si tratta di "L'imprevedibile destino di Emily Fox-Seton"!


Perché...quando l'ho letto, all'inizio dell'anno, non avrei mai immaginato che potesse salire così in alto nella classifica annuale: in fondo, pur essendo dichiaratamente un romanzo per adulti, presenta diverse ingenuità tipiche dei libri fiabeschi...ma poi durante l'anno più ho ripensato a questa storia semplice e bella e più l'ho amata, quindi direi che è un terzo posto meritatissimo! ^^

Trovate la recensione completa qui.

A domani, con il libro che si aggiudica la medaglia d'argento del 2016! ^^

mercoledì 28 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 4° posto


Ciao a tutti!
Questa classifica arriva sempre più tardi, vi chiedo scusa! xD Ma eccomi finalmente a svelarvi quale libro occupa il 4° posto, il più vicino al podio, del mio bilancione librereccio 2016...
Ancora una volta è una biografia (d'altronde questo per me è stato l'anno delle biografie e dei racconti! *_*) di una scrittrice che amo: "Daphne", di Tatiana de Rosnay!




Perché...mi ha fatto conoscere meglio quest'autrice così affascinante, facendomi entrare letteralmente nella sua testa e nel suo mondo!

Trovate la mia recensione completa qui.

A domani, con il libro che si aggiudica la medaglia di bronzo! ^^ :*

martedì 27 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 5° posto!


Ciao a tutti! :D

Eccoci arrivati al libro che occupa il 5° posto della mia classifica 2016! :D Ci stiamo avvicinando al podio...
Dopo aver parlato di Emily ieri restiamo in famiglia, perché il quinto posto è occupato da "La vita di Charlotte Bronte", di Elizabeth Gaskell! :D




Perché...Questa biografia, pur con alcune omissioni dovute al troppo spiccato senso del pudore vittoriano e al rispetto dell'autrice per i parenti ancora in vita dell'amica, è appassionante e completa...forse ancora oggi la principale fonte di informazioni su Charlotte!

Trovate la mia recensione completa qui.

A domani! :*

lunedì 26 dicembre 2016

Bilancione annuale 2016 - 6° posto!


Ciao a tutti, buon Santo Stefano! :D

Oggi sono ancor più in ritardo di ieri ahaha ma a mia discolpa c'è che ho lavorato tutto il giorno xD

Avete capito chi c'è alo sesto posto del mio bilancione 2016? ^^
Si tratta della biografia più bella e completa che ho letto finora sulla mia amata Emily Bronte, ovvero "Emily Bronte-ipotesi per un ritratto a colori" di Nicoletta Gruppi!



Perché...è una biografia completa e appassionante, che riesce a restituirci Emily nonostante le poche informazioni in nostro possesso!

Molti lamentano la difficile reperibilità del testo, e spero sempre che magari parlandone spesso lo si riporti all'attenzione dell'editore (Archinto) per una ristampa...comunque a me l'hanno regalato qualche mese fa ordinandolo su IBS, quindi forse a ben cercare online si trova ancora!

Trovate la mia recensione completa qui.

A domani con il libro che occupa il 5° posto! :*